XVIII GIORNATA PROVINCIALE DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE


Comunicato stampa del Presidio Libera “Salvatore Raiti” di Canicattini Bagni

Il manifesto della giornata (clicca per ingrandire)

Si svolgerà a Canicattini Bagni (SR) il prossimo 21 marzo, primo giorno di primavera, la XVIII “Giornata Provinciale della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le Vittime delle mafie”, promossa dall’associazione Libera e Avviso Pubblico. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con: Coordinamento Provinciale delle Associazioni Antiracket di Siracusa, Comune di Canicattini Bagni, Provincia Regionale di Siracusa, Unione dei Comuni Valle degli Iblei, Ufficio Scolastico Provinciale, Cooperativa “Beppe Montana”, CGIL, CISL e UIL, ARCI, Unione degli Studenti di Siracusa, Rete degli Studenti medi di Siracusa, 1° Istituto Comprensivo Statale “G. Verga”, le associazioni Freecom, Passwork Onlus, Loris&Lucilla Spettacoli, Museo del Tessuto – Casa dell’emigrante, Consulta Giovanile Canicattini Bagni, Gruppo Scout Agesci Canicattini 1, Azione Cattolica – Parrocchia Maria SS. Ausiliatrice, Compagnia Teatrale “Il Sipario”.

La Giornata della Memoria e dell’Impegno intende ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie. Sono oltre 900 i nomi di semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.
Dal 1996 la Giornata della Memoria e dell’Impegno si celebra ogni 21 marzo. Da Roma, dove vide la luce, la manifestazione a livello nazionale ha percorso tutta Italia, passando da Gela a Nuoro, da Torino a Bari, da Napoli a Milano, mentre in ambito locale viene proposta in ogni città in cui è presente Libera. Quest’anno la giornata nazionale si svolgerà a Firenze, mentre per quella provinciale si è scelto proprio la città di Canicattini Bagni per rafforzare quelle piccole assunzioni di responsabilità che qui hanno trovato spazio e sono germogliate in un nuovo Presidio, frutto di un percorso virtuoso avviato con le realtà associative presenti sul suo territorio. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace. La presenza a questa giornata è quindi un modo per raccogliere il ricordo delle vittime innocentemente uccise dalla criminalità organizzata, per stringerci attorno ai familiari e per dimostrare una volontà di partecipazione, un coraggio non gridato, non esibito, semplicemente civile. Fin dalla sua istituzione la giornata vuole essere anche una dichiarazione di impegno, nella consapevolezza che il miglior modo per ricordare tutte le vittime delle mafie sia quello di compiere tutti fino in fondo il nostro dovere: piccole pratiche di responsabilità quotidiane che, se diffuse e condivise, possono dar luogo all’agire della corresponsabilità. “Loro sono morti perché noi non siamo stati abbastanza vivi”, sono le parole con cui Gian Carlo Caselli, meglio di ogni altro, ha espresso quale sia il modo migliore per onorare quelle vittime: essere vivi, in altre parole, essere cittadini.

Programma della manifestazione

 

  • ore 09:00Piazza Caduti di Nassirya

Arrivo dei pullman e accoglienza dei partecipanti.

Trasferimento degli stessi nell’antistante Piazza Borsellino.

  • ore 09:30Piazza Borsellino

“UN ALBERO PER LA MEMORIA”: cerimonia di piantumazione dell’Albero della Memoria e dell’Impegno, dedicato alle vittime innocenti delle mafie. Interviene: Don Marcello Cozzi, Vice Presidente nazionale di Libera.

  • ore 10:00Piazza Borsellino

Partenza del corteo

Lettura degli oltre 900 nomi delle vittime con la partecipazione delle scuole, dei familiari, di associazioni, istituzioni e forze dell’ordine.

  • ore 11:00Piazza XX Settembre (in caso di pioggia Palazzetto dello Sport)

Arrivo dei partecipanti.

Saluti delle Autorità, testimonianze e lettura di brani da parte degli studenti.

Esibizione musicale del cantautore Dinastia.

Possibilità per i partecipanti di visitare il “Museo del tessuto-Casa dell’emigrante”.

  • ore 13:00Congedo Scuole.
  • ore 15:30Piazza XX Settembre (in caso di pioggia Palazzetto dello Sport)

“Liberi tutti”: momento di riflessione dedicato ai ragazzi con giochi, attività, testimonianze e musica.

Rappresentazione artistica e musicale degli alunni del Liceo Scientifico di Canicattini Bagni.

  • ore 18:00Aula Consiliare, via P. Iolanda 51. 

Convegno “Gioco d’azzardo e gioco criminale: il paese dei Balocchi”.

Introduce: Dino Tinè, responsabile del presidio di Libera ”Salvatore Raiti” di Canicattini Bagni

Saluti:

Giusy Aprile, coordinatrice provinciale di Libera Siracusa

Paolo Caligiore, coordinatore provinciale Associazioni Antiracket Siracusa

Paolo Amenta, Sindaco di Canicattini Bagni

Relatori:

Roberto Cafiso, responsabile U.O.C. – Servizio dipendenze patologiche – Dipartimento salute mentale.

Simona Ragazzi, giudice del Tribunale di Catania.

Don Marcello Cozzi, vice presidente nazionale di Libera e presidente della Fondazione antiusura “Interesse uomo”.

Giovanni Di Martino, vice presidente nazionale di Avviso Pubblico

Coordina: Gaetano Guzzardo, giornalista e capo redattore del Giornale di Siracusa.

Presentazione e sottoscrizione del “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo” redatto e promosso dalla Scuola delle buone pratiche di Terre di mezzo e Lega delle Autonomie locali.

  • ore 21:00 Teatro Teamus, via Antonino Uccello

    Programma dello spettacolo serale (clicca per ingrandire)

    Programma dello spettacolo serale (clicca per ingrandire)

“Mafia off – Una guerra che chiede pace”, spettacolo di burattini e pupazzi con Corrado Portuesi, regia di Alessio di Modica, produzione Area Teatro di Augusta.

Omaggio musicale dell’Amato Jazz Trio e di Peppe Qbeta.

Per LIBERA-SR

La Coordinatrice Provinciale

Giusy Salvatrice Aprile

libesr@virgilio.it

Per il Presidio Salvatore Raiti-Canicattini Bagni

Il referente Dino Tinè

libera.canicattinibagni@gmail.com

corrado.tine@gmail.com

Annunci

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...