Cambio del look per CaniCattivi – La doverosa spiegazione


Oggi, chi si è collegato al blog avrà notato che ne è cambiata l’impaginazione. Non è la prima volta che accade e qualcuno può, legittimamente, pensare che sia una sorta di capriccio dell’amministratore (ed anche autore di questo e molti altri articoli).

Per meglio comprendere le ragioni di questo cambiamento, è opportuno fare una cronistoria di questo blog.

Nato un anno e mezzo fa, in piena campagna elettorale e quasi per gioco, CaniCattivi si è ritagliato una piccola fetta di spazio fra gli utenti canicattinesi che vanno su internet. All’inizio, anche per mia inesperienza, si è presentato come un normale blog “personale”, con il post più recente in cima ed in forma integrale. Questo look poteva andar bene fino a quando fossero stati presenti pochi articoli e per un numero ristretto di lettori, che si mantenevano stabili nel numero.

Il fatto è che, bontà vostra, il blog ha nel tempo attratto sempre più persone ed i nuovi utenti, per leggere gli articoli vecchi, avrebbero dovuto fare lunghi e noiosi “scroll” verso il basso, desistendo velocemente e garantendo ad ogni post una longevità piuttosto scarsa.

Per questo, mesi fa, ho deciso di reimpaginare il blog fornendo nella home solo delle anteprime degli articoli, presentandoli in una griglia che permettesse di contenere parecchi titoli nella schermata principale. L’errore, dovuto sempre alla mia inesperienza, è stato nella scelta del layout, che appariva confusionario e poco adatto ad un’agevole fruizione dei post.

Fortuna vuole che ho diversi amici che non si preoccupano di muovermi delle critiche, sapendo che non sono permaloso e che sono in grado di ascoltare e riflettere su quanto mi viene fatto osservare.

Inoltre, nell’ultimo periodo è cresciuta l’offerta del blog, inaugurando una rubrica fissa ed allargando gli orizzonti ad altri argomenti, ultimo dei quali lo sport, non sempre necessariamente ristretti al campo canicattinese.

Urgeva, quindi, una nuova impaginazione del sito, che permettesse di assicurare una certa longevità ai post pubblicati, ne esaltasse in qualche modo i post più recenti e che desse l’idea di un magazine.

Per questo, pur non trattandosi di una testata giornalistica (perchè la redazione è “open source”, visto che rimane pienamente libero l’accesso a tutti quelli che vogliono scrivere), ho ritenuto necessario riorganizzare il layout del blog, scegliendo un tema di impaginazione più congeniale alla situazione attuale di CaniCattivi. Un tema che, oltre ad un aspetto meno confusionario e (mi auguro) più professionale, desse ai lettori la possibilità di vedere, in fondo ad ogni post, anche altri articoli correlati all’argomento trattato.

Ecco, quindi, le ragioni che mi hanno portato a scegliere questa nuova veste grafica, che mi sembra più congeniale e possa facilitare l’accesso agli articoli al pubblico che, gentilmente, segue le pubblicazioni di questo blog.

Essendo internet un ambiente in costante evoluzione, non è escluso che in futuro possano esservi altri correttivi, ed in questo senso le critiche ed i suggerimenti dei lettori sono molto ben accette. Perchè, e non mi stancherò mai di ribadirlo, questo blog non è mio, è nostro, di tutti coloro che lo leggono, che vi scrivono o che sono intenzionati a farlo in futuro.

Grazie per la vostra attenzione e scusatemi per questo piccolo disagio (che spero duri poco e non disorienti troppe persone).

Andrea Uccello

Annunci

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...