Discarica di Stallaini: è ora di mobilitarsi!


La notizia era nell’aria da mesi ed ora è sul punto di realizzarsi in tutta la sua mostruosità.

L’Assessorato Regionale Ambiente e Territorio della Regione ha concesso alla SO Ambiente l’autorizzazione a realizzare una discarica per rifiuti stabilizzati in C.da Stallaini, a ridosso della Riserva di Cavagrande, del sito di importanza comunitaria di Cava Contessa e dell’area archeologica Orto Stallaini.

Le maggiori associazioni ambientaliste della provincia, con in testa Natura Sicula, hanno scritto al Presidente della Regione Crocetta per fermare questo scempio ecologico, in una zona che dovrebbe invece essere valorizzata per le proprie caratteristiche storico-naturalistiche.

Per noi canicattinesi, oltretutto, tale discarica rappresenterebbe ulteriori problemi sia per il traffico di mezzi pesanti su strade normalmente percorse da concittadini che vivono nei dintorni, sia perchè (e questo è un fattore ben più grave) la discarica insisterebbe sul bacino idrico al quale il nostro Comune attinge per l’acqua potabile, su terreni estremamente permeabili e in condizioni in cui, in caso di fuoriuscita di percolati, vi è un elevato rischio delle falde acquifere.

Questo è il momento in cui dobbiamo essere tutti uniti, dal Sindaco fino all’ultimo dei cittadini, per fare fronte comune e fare pressione alla Regione affinchè l’autorizzazione venga revocata e sia individuato un sito geologicamente più idoneo a contenere una discarica.

Per questa lotta dobbiamo superare le varie contrapposizioni e lottare tutti insieme in difesa del nostro territorio e della nostra salute.

Andrea Uccello

Qui sotto è possibile visualizzare il documento col quale l’Assessorato autorizza la discarica. Un sentito ringraziamento all’Associazione Natura Sicula ed al suo presidente Fabio Morreale che, gentilmente e con molta solerzia, mi hanno fornito tale documentazione.

Annunci

4 pensieri su “Discarica di Stallaini: è ora di mobilitarsi!

  1. Già questo tentativo fu fatto parecchi anni fa con il silenzio di molti,adesso la storia si ripete con l’indifferenza di tanti.

  2. Pingback: Giù le mani da Cavagrande: l’inchiesta di Antonella Soldo |

  3. Pingback: Discarica Stallaini: capitolo finale? | CaniCattivi

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...