Cronaca del Consiglio Comunale del 16 ottobre


Che la seduta di ieri sarebbe finita molto tardi, oltre che dall’o.d.g., lo si era intuito dalla mancanza del numero legale al primo appello, che ha fatto slittare di un’ora l’inizio dei lavori.

Alla seduta di ieri mancavano i Consiglieri Ricupero e Cassarino, per il resto seduta al gran completo.

Il presagio dei lunghi intoppi è arrivato immediatamente all’inizio della seduta, quando il Consigliere Savarino, che si era dimesso da capogruppo  di minoranza nella seduta precedente, ha chiesto  al Presidente del Consiglio 5 minuti di pausa per riunirsi con i suoi e decidere la nomina del nuovo capogruppo. Appare certo  strano, però, che i Consiglieri di  opposizione non avessero trovato quei 5 minuti nei giorni precedenti per arrivare preparati alla seduta, a maggior ragione per il fatto che il “nuovo” capogruppo nominato è stato lo stesso Savarino.

Superato quest’intoppo iniziale, ed approvato il verbale della seduta precedente, prima  di passare al primo vero punto dell’o.d.g., il capogruppo di min0ranza ha esternato le proprie lamentele al Presidente Zocco per il mancato inserimento nella discussione delle interrogazioni presentate, citando il regolamento che prevede che queste ultime non possano essere inserite quando si discutono bilanci preventivi o consuntivi ma che, visto che era programmata una variazione del bilancio, non era questo il caso.

Si è passati così alla discussione sulla variazione del bilancio di previsione (nel frattempo erano già trascorsi 20 minuti così); immediatamente dopo la lettura, da parte del Presidente Zocco, dei verbali del Collegio dei Revisori e della Commissione Bilancio, il Consigliere Savarino ha immediatamente contestato quest’ultimo verbale. Tale Commissione, infatti, nel giorno in cui si è riunita era stata convocata per le ore 16; il Consigliere Gazzara, arrivato puntualmente, ha atteso i colleghi di maggioranza per oltre 40 minuti e poi, anche per far fronte ad impegni personali,  ha chiesto che fosse messa a verbale la sua attesa e che stava lasciando la sede; i membri di maggioranza, invece, sono arrivati alle 17 e si sono riuniti in Commissione, operando per analogia con il regolamento del Consiglio Comunale, riscontrando il numero legale e contando il Consigliere Gazzara come assente.

Che l’episodio sia stato voluto o meno, è certo che non ha contribuito a rasserenare il dialogo fra le opposte formazioni consiliari, cosa che ha condizionato il resto della seduta.

Riguardo alle variazioni al bilancio, il capogruppo Savarino ha espresso i propri dubbi sugli incrementi preventivati dall’incasso delle contravvenzioni (chiedendo che questa voce non diventi motivo di vessazione nei confronti dei cittadini) e sugli incrementi di spesa  dovuti ad illuminazione pubblica e lotta al randagismo. Alle spiegazioni del Sindaco sulle variazioni di bilancio si sono alternate, con una certa verve polemica, le spiegazioni dei Consiglieri Cascone e G. Amenta sull’episodio della Commissione e le accuse di mancato rispetto nei confronti della minoranza da parte dei Consiglieri Savarino, Gazzara e Trapani.

In maniera, in verità, poco serena, si è arrivati quindi alla votazione riguardante le variazioni di bilancio (nel frattempo eravamo già alle 23:10), che sono state approvate con gli 8 voti di maggioranza contro i 5 di opposizione.

A questo punto è iniziata la (lunga) discussione sul terzo punto all’o.d.g., vale a dire l’approvazione degli incarichi di collaborazione autonoma per l’anno 2012. Dopo la lettura dei verbali da parte del Presidente Zocco, il Consigliere Trapani ha preso parola per chiedere se la cifra accantonata (circa 1700€) rappresentasse una semplice presa d’atto o se già fosse stata prevista una nuova collaborazione autonoma; in risposta, è stato spiegato che si tratta di un fondo da accantonare per legge, richiesto dalla Corte dei  Conti, costituito da non più del 20% delle spese di tale sostenute nel 2009, quindi rappresentava un atto dovuto e non una previsione di affidamento di incarico. Da questo momento è iniziata una lunga diatriba su un fondo dall’entità comunque irrisoria, che  ha visto protagonista il Consigliere Savarino inalberarsi sempre più e immune dalle spiegazioni sull’atto dovuto e sulla somma che, in verità, non sarebbe sufficiente a pagare alcun tipo di prestazione professionale d’alto livello. In questa bagarre dialettica ha avuto il tempo di inserirsi, e fare sentire finalmente la sua voce, il Consigliere E. Amenta, che rinfaccia come in tempo di crisi non sia opportuno tenere a libro paga l’esperto in comunicazione, riuscendo ad andare completamente fuori tema rispetto all’o.d.g.

Dopo una lunga sequela di discussioni polemiche, finalmente alle 23:50 si giunge alla votazione, che vede la minoranza astenersi e la maggioranza votare compatta in maniera favorevole.

Sono stati impiegati 40 minuti per affrontare un argomento obbligatorio, di importo minimo, che sarebbe stato possibile affrontare in pochi attimi se si fossero lette le carte prima di entrare in Consiglio. Sarò in cattiva fede, ma non mi è sembrato un buon modo per avvicinare i cittadini alla cosa pubblica.

Si è così passati al quarto punto dell’o.d.g., l’approvazione della legittimità di debito fuori bilancio riveniente da prestazioni socio-assistenziali rese dall’ASP di Siracusa a seguito della chiusura degli Ospedali neuropsichiatrici.

Anche in questo caso si è assistito al solito botta e risposta fra il Sindaco ed il Consigliere Savarino, che ha pure perso la pazienza più volte, sostenendo che gli sono state fornite le delibere sui debiti fuori bilancio con fascicoli incompleti.

Nonostante ciò, si è giunti pure abbastanza velocemente alla votazione, che ha visto l’opposizione astenersi nuovamente e la maggioranza votare compatta a favore (nel frattempo, eravamo già arrivati alle 24:10).

Sul quinto punto all’o.d.g., l’approvazione della convenzione sulla gestione del Servizio di Tesoreria, si è arrivati brevemente all’approvazione unanime.

Altrettanto veloce è stata la discussione del sesto punto, riguardante il Piano Urbanistico Commerciale, che, su richiesta della minoranza, è stata rinviata all’unanimità alla seduta successiva, per dare modo ai Consiglieri di opposizione di poter meglio visionare la documentazione.

Così, alle 24:20, si è arrivati alla discussione  dell’ultimo punto dell’o.d.g., riguardante il regolamento per le riprese audiovisive delle sedute consiliari pubbliche.

Il Presidente ha dato lettura dei verbali di Commissione e dei punti salienti del regolamento approntato. Su questo punto vorrei offrire, essendo direttamente interessato alla questione, uno spunto di riflessione agli autori del testo, sperando possa apportare dei benefici: nel regolamento si dice che il soggetto privato interessato alle riprese, deve presentare domanda, tramite modulo allegato al regolamento, 3 giorni prima della seduta consiliare: premesso che non mi è dato sapere se si tratti di 3 giorni lavorativi o solari, vorrei solo far notare che il comunicato stampa che annunciava la seduta in questione, svoltasi il 16 ottobre, è stato emesso giorno 12 ottobre, venerdì, ed inviato per mail dall’addetto stampa alle ore 12:08; un annuncio del genere avrebbe sostanzialmente, in base a tali termini definiti dal regolamento, reso impossibile ad alcun privato di poter presentare domanda per effettuare le videoriprese entro i termini stabiliti. Forse, sarebbe il caso di considerare questo aspetto, a maggior ragione in caso di sedute pubbliche convocate con  procedura d’urgenza.

Ritornando alla discussione in aula, il Consigliere Gazzara ha proposto alcuni emendamenti al regolamento, fra i quali l’obbligatorietà, da parte del Comune, di effettuare proprie riprese e costituire un archivio, ponendo l’attenzione sul fatto che non si può lasciare alla buona volontà dei privati l’espletamento di tale servizio di interesse pubblico. Inoltre, sempre lo stesso Consigliere lamentava una redazione artificiosa del verbale di Commissione, nel quale è stato omesso il parere favorevole del Consigliere Ricupero, a fronte di una certa contrarietà degli altri due membri di maggioranza, M. Zocco e Tringali. A questo punto è partita la reazione veemente del Consigliere M. Zocco, che ha lamentato una parziale veridicità delle affermazioni di Gazzara, portando ad un crescendo dei toni della discussione. A tal proposito, è davvero un peccato che il Consigliere Ricupero non fosse presente e non abbia potuto fornire la propria versione dei fatti.

L’accesa discussione è diventata incandescente per l’intransigenza del Consigliere Savarino nel pretendere che le riprese vengano effettuate solo da organismi in seno al Comune, considerando inutile e potenzialmente dannoso (per via di eventuali soggetti di parte, definiti “cumpari”) per via dell’eventuale parzialità della natura delle riprese, cosa che peraltro viene impedita dal regolamento, che impone la registrazione integrale (a meno di esplicite indicazioni del Presidente del Consiglio) delle sedute consiliari. I toni della seduta sono diventati sempre più esasperati ed i tentativi di ricondurre la discussione agli emendamenti sui singoli articoli sono risultati del tutto vani, comportando il rinvio all’unanimità della discussione alla successiva seduta consiliare.

Quindi, con un ultimo nulla di fatto, si è dichiarata sciolta la seduta, quando nel frattempo si era arrivati all’1.30 di notte.

In sostanza, anche la prossima seduta sarà priva di riprese audiovisive e, chi non potrà essere presenti, sarà nuovamente costretto ad accontentarsi di resoconti come questo o quello dell’addetto stampa del Comune.

Più giù potete trovare il racconto della seduta che è stato fatto in diretta su twitter.

Andrea Uccello

 

 

Annunci

3 pensieri su “Cronaca del Consiglio Comunale del 16 ottobre

  1. Pingback: Consiglio Comunale del 31 ottobre 2012 – Sorprese e (quasi) cazzotti «

  2. Pingback: Consiglio Comunale del 19/11/2012 – Defezioni nella maggioranza ed approvazione delle videoriprese! «

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...