Un Consiglio: meglio “Creativamente“


Ieri, dopo aver apprezzato a Piazza Borsellino “Creativamente“, ho fatto una capatina al Consiglio Comunale.
Su Creativamente, per non apparire eccessivamente “ benevolo “, dico soltanto che ieri si respirava un area di festa, si sentiva proprio quel profumo della festa, che a me ha dato l’impressione di essere tornato bambino, è stata un esperienza, quella di partecipare, che definirei semplicemente “ bella “.

Quindi alle ore 10:30 mi sono recato al “ palazzaccio “ per assistere al finale scoppiettante del Consiglio Comunale. Andrea Uccello, non era presente, e per non lasciare orfani i lettori di Canicattivi del racconto di questa serata, per una volta ne faccio le veci. Premetto che non ho la capacità di Andrea di essere imparziale nel racconto, per cui vi invito a considerare quanto segue, come un punto di vista. Se siete interessati alla cronaca, consiglio la lettura sul Giornale di Sicilia dell’articolo di Marco Petrolito, mentre per conoscere la versione dell’amministrazione, basta attendere il comunicato stampa dell’esperto.

Francamente pensavo che il Consiglio Comunale, fosse stato rinviato, perché i nostri amministratori, dopo un attento esame di coscienza, avessero convenuto nell’eventualità che partecipare a “ Creativamente “ era un atto dovuto. Invece no, il Consiglio c’era, con quasi tutti i suoi effettivi. Già qui, pertanto, appare opportuno puntualizzare che l’Amministrazione Comunale di Canicattini, anziché essere un istituzione, con l’obiettivo di porsi al di sopra delle parti, privilegia le proprie iniziative, e nella sostanza si pone in concorrenza con le associazioni presenti nel territorio, cioè diventa essa stessa soggetto della società, e questo non è un fatto del tutto positivo.

Ma veniamo al Consiglio Comunale, sul primo punto non posso raccontarvi nulla, perché non ero presente, però immagino, ma almeno della mia immaginazione non vi faccio partecipi. Di fatto si verifica che per il 48% del tempo, esterna il Consigliere Savarino, un’ altro 48% è riservato al Sindaco, nel restante 4% del tempo complessivamente disponibile, timidamente vi è l’intervento degli altri, consiglieri e non.

Il secondo punto ha riguardato l’asilo Nido Comunale.
Nelle cose, il buon giorno si vede sempre dal mattino, e per tanti motivi nacque male, molti anni fa, ma questo fa parte di un passato talmente lontano che non interessa moltissimo. A quei tempi, per aver sollevato il problema, mi presi un “ buffone “ e mi è bastato. Sull’argomento, pur condividendo i dubbi ( insinuazioni ) di Savarino, sono d’accordo con la posizione espressa dal Sindaco, che prima di assumere una decisione sulla necessità di mantenere un servizio assolutamente antieconomico, occorre attendere per capire se serve tale servizio ai canicattinesi, perché un amministrazione come ha giustamente detto il Sindaco non è soltanto economia, ma anche sociale, per cui scegliere di mantenerlo in vita, pur la sua cronica antieconomicità se ha una funzione sociale rilevante, non è sbagliato.

L’ultimo punto all’ordine del giorno era quello relativo all’addetto stampa. Anche qui è stata una partita a due Savarino-Sindaco, dove il Sindaco non ha risposto alle osservazioni di Savarino in modo esplicito e diretto.
Su un punto occorre fare alcune precisazioni. Quello di esperto della comunicazione è un ruolo importante ed essenziale per il nostro Comune, ed è tale perché affidato ad una persona, Gaetano Guzzardo, di grande preparazione e competenza. Questo indipendentemente dai costi, sempre per il motivo, su espresso, che la pubblica amministrazione non può guardare solo ai costi, perche portando all’estremo questo ragionamento, dovremmo eliminare addetti stampa, impiegati, dirigenti, amministratori e inutilità varie, cosi non paghiamo neppure le tasse.

Il punto è un altro, alla domanda di Savarino, accompagnata dall’utilizzo del termine “ porcata “( scritto a verbale ) per descrivere il modo in cui viene esercitata la funzione di esperto della comunicazione, in quanto assolutamente di parte e tendente esclusivamente ad esaltare le gesta dell’amministrazione e del suo primo cittadino, il Sindaco non ha risposto in maniera del tutto chiara, ma tra le righe ha sostenuto, ( semplifico ): “ scriviamo sui volantini che Canicattini è un paese da vivere, dove complessivamente il costo della vita ( leggi spazzatura, oneri in genere ) è più basso delle altre realtà in provincia, e poi mostriamo noi stessi come siamo, occorre pubblicizzare le cose buone del comune, non tout court quello che accade “.

Su questo punto sta tutto il limite di questa amministrazione, questo è l’elemento meno condivisibile dell’intera azione dell’amministrazione Comunale. Così come, un Comune non va soltanto visto dal punto di vista dell’economicità, ma anche sotto l’aspetto sociale, perché anche gli ultimi hanno cittadinanza, allo stesso modo il Comune non è un azienda privata che pone il marketing come elemento fondante per realizzare profitti, il comune non deve realizzare profitti, il Comune deve essere attento a quello che accade nella società tra i cittadini e nascondendo le cose negative non fa un buon servizio alla collettività.

Non centra direttamente con il Consiglio Comunale, ma è una conseguenza. Canicattini non poteva avere Sindaco migliore di quello che ha, e su questo sono convinto che tutti i cittadini, di maggioranza e opposizione sono consapevoli, c’è chi lo esterna e chi no. Tuttavia, occorre un passo in avanti, che per primo deve fare il Sindaco, quello di essere garante dell’intera città, il Sindaco non è, e non può essere un capo partito, il Sindaco è l’espressione più importante della città, dell’intera città, anche degli oppositori, degli insinuatori, dei disadattati, insomma degli ultimi in genere.

Paolo Giardina

Annunci

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...