Luce sul “Museo re Senza Siensi”


Ieri passando in piazza, sentivo il rilassante rumore di un fiume che scorreva, cerco di scrutare e da una vetrata  tutta buia si sentiva questo scrosciare d’acqua.

Ah, mi ricordai subito che in quel posto c’è il “MUSEO RE SENZA SIENSI”  invece della classica descrizione  “Il Museo dei Sensi”  perchè, facendo quattro conti, questo Museo distorce  il concetto “DEI SENSI”  generando il nulla, sempre chiuso, quando è’ aperto  ci sono mostre che fanno deprimere anche un cavallo .

Tranne il Museo dell’Emigrante che è una cosa molto interessante (quando è aperto) poi per il resto è un progetto a mio avviso  inutile e inconcludente.

Quei PC che stanno marcendo (addirittura Apple) potrebbero essere utilizzati e creare in quella struttura un Museo del Futuro, dove  un vero laboratorio sensoriale crei progetti utili e produttivi per soggetti svantaggiati o disoccupati, che sono le vere emergenze odierne.

Un sindacato e un centro informalavoro capillare e moderno che possa essere utile e magari riattivare quei Pc costosissimi lasciati la, e funzionanti solo “pe’ Festi”.

So che molti diranno: “Ma chistu chi e ca voli?”,  però oggi le emergenze a Canicattini sono così visibili che non si può tenere uno spazio utilizzabile per cose veramente utili  a marcire con le sue cascatelle.

Roberto Genovese

Annunci

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...