Addetto Stampa o portavoce? – Storia di un conflitto di interessi


Oggi proponiamo un articolo scritto a due mani, due punti di vista sullo stesso argomento, magari non discordanti fra loro ma che, in qualche modo, si vanno ad integrare vicendevolmente.

Buona lettura.

La politica canicattinese, rischia ancora una volta di scomparire. Finito quel mese di campagna elettorale, rischia di rientrare in un letargo quinquennale, pronta a risvegliarsi due mesi prima della competizione per creare liste contrapposte, per candidarsi o semplicemente per assumere posizioni.

In parte, questo accade perchè c’è una diffusa e generalizzata pigrizia del canicattinese, dall’altra perché esiste un manifesto ( oserei dire sfacciato ) disinteresse da parte della classe dirigente ad essere interessata soltanto a fenomeni che in qualche modo possono tirare acqua al proprio mulino.

Personalmente sono convinto che il ruolo di coinvolgere la società, i cittadini dovrebbe essere assunto da chi amministra una società, nel senso che il compito della politica, quella territoriale, non può esaurirsi nella gestione della macchina amministrativa, ma deve proiettarsi nel tentativo di coinvolgere la città, che non può e non deve essere soltanto un container di voti. Su questo punto esiste, ed appare ormai chiaro, una forte resistenza da parte di chi detiene le “ redini “. Sotto questo aspetto ho sempre avuto, ( parlo chiaramente al passato ), una grande fiducia nell’attuale Sindaco e in quel gruppo dirigente, ex giovane, che mi piace chiamare “ comunista “. Ma entrambe quelle aree una volta “ conquistato “ il potere, hanno continuato a gestirlo in egual modo, con identiche modalità a quelli che per decenni hanno combattuto.

Una delle prime sfide a cui è chiamato il Sindaco e l’attuale gruppo dirigente, a mio avviso è la gestione della figura dell’addetto stampa. Personalmente ho una grandissima stima di Gaetano Guzzardo, sia come persona che come capacità di ricoprire quel ruolo, per l’esperienza e la competenza. Penso che il Sindaco abbia ragione quando sostiene che una città che mira a contesti più ampi di quello proprio necessità di un addetto stampa. Il punto è proprio questo il Sindaco continua a scambiare la città con il suo ruolo. Gaetano, non ricopre l’incarico di addetto stampa del Comune di Canicattini Bagni, ma di addetto stampa del Sindaco, una sorta di “ Pravda “ alla canicattinese.

Quindi credo che il Sindaco fra i primi atti della nuova gestione dovrebbe o modificare il ruolo di Gaetano Guzzardo, da addetto stampa a portavoce del Sindaco, oppure riscrivere le competenze dell’addetto stampa, al fine di dare rappresentanza sia all’opposizione, ma soprattutto alla città. Oltretutto l’addetto stampa lo paghiamo tutti.

– Qualcuno ha notizie dei possibili assessori? Sarà rispettata la regola chi ha più voti sarà nominato assessore? O siamo in attesa di nuove regole.

Paolo Giardina

————————————————————————————-

Colgo al volo lo spunto offertomi da Paolo ed aggiungo le mie personali considerazioni.

Premetto, prima di tutto, che non è mia intenzione andare contro la persona Gaetano Guzzardo, che è un amico ormai di vecchia data e di cui non potrei parlare male a titolo personale.

Anche io sono dell’avviso che un addetto stampa possa essere utile all’amministrazione, un professionista della comunicazione può avvicinare la cittadinanza agli amministratori e dare eco alle attività cittadine al di fuori del ristretto ambito canicattinese. Di questo bisogna dare atto e la prova sta nell’aumento delle presenze “forestiere” in paese durante le manifestazioni estive.

Quel che mi lascia dubbioso (oltre al dilemma addetto stampa/portavoce del sindaco già posto sopra da Paolo, e sul quale non sento il bisogno di tornare) è il conflitto di interessi riguardante la doppia funzione di giornalista ed addetto stampa.

Gaetano, oltre a svolgere la sua funzione presso il Comune, è anche un giornalista professionista, che scrive su delle testate locali. Molto spesso, però, i suoi articoli non sono altro che una copia conforme dei comunicati stampa emessi.

L’etica giornalistica dovrebbe imporre ad ogni professionista del settore una piena libertà di movimento, garantita dalla mancanza di un referente che non sia il proprio editore. In questo caso, Gaetano Guzzardo ha un doppio referente, editoriale ed istituzionale, che pone un quesito non di poco conto: quando ci sono da raccontare disservizi, problemi cittadini o fatti di cronaca che possano mettere in imbarazzo l’amministrazione comunale che lo tiene a libro paga, come si comporterà? Avrà mai la forza di scrivere su temi che, in qualche modo, possano smentire i comunicati stampa che ha emesso per conto del Comune di Canicattini Bagni?

Una mezza risposta la si è già avuta durante la campagna elettorale appena conclusa, dove la sua attività giornalistica si è improvvisamente eclissata, omettendo di raccontare eventi canicattinesi in corso, sottraendo un servizio a tanti suoi concittadini che, sparsi in giro per l’Italia (e anche nel mondo, come in passato è stato il sottoscritto), avrebbero voluto seguire gli eventi della propria città.

Ma allora è ancora legittimo considerarlo anche un giornalista? È ancora il caso che ricopra questa doppia funzione?

Questo è un problema che dovrà porsi Gaetano in prima persona e l’amministrazione comunale in seconda istanza. Forse è il caso di rinunciare ad una delle due funzioni, forse è anche legittimo che il Palazzo chieda a Gaetano di rinunciare alla propria attività giornalistica per diventare a tempo pieno un addetto stampa, adeguandogli il compenso in modo da sopperire alle mancate entrate della seconda attività.

Perché ne va della credibilità stessa di Gaetano e della credibilità di un’amministrazione che si propone come “nuova” e “diversa”.

Andrea Uccello

Annunci

Lascia un commento firmandoti con nome e cognome. I commenti sotto pseudonimo non saranno approvati

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...